[Marco Polo]



[cassa accustica] MARCO POLO (7.0 MB, audio formato mp3, scarica player)


Uno dei più celebri viaggiatori europei del Medioevo che ci lega al lontano mondo del Levante, Marco Polo nasce a Venezia nel 1254, dal nobile Niccolò, facoltoso mercante dalmata che ha contatti commerciali con l'Oriente.

Nel novembre del 1271 Marco Polo parte con il padre e lo zio Matteo alla volta della provincia più occidentale del Catai (antico nome per la Cina), con doni e una lettera da parte del papa Gregorio IX. I tre mercanti arrivano a Khanbalik (l'attuale Pechino) dopo 30 mesi di viaggio attraverso l'Anatolia, l'altopiano dell'Iran, il Momia, il Turkestan, il deserto del Gobi e le province cinesi. Vengono ricevuti con grandi onori dalla corte imperiale ed entrano subito nelle grazie del Gran Khan, tanto che Marco viene nominato suo Consigliere personale e gli vengono affidati vari incarichi diplomatici che gli permettono di conoscere a fondo la storia, i costumi, le tradizioni e le lingue dei popoli asiatici.

Nel 1292, dopo 17 anni, Marco Polo, con 600 uomini imbarcati su 16 navi, ritorna in patria con l'incarico di accompagnare in Persia una principessa che diventerà la sposa del sovrano di quello stato. Dopo un lunghissimo viaggio, giungono a Venezia nel 1295, dove Marco riprende la sua attività di mercante e porta i vari beni acquisiti nel lontano oriente, tra i quali si dice gli originali spaghetti, varie spezie (tra cui l’aromatico pepe nero e il preziosissimo zafferano) e pregiatissimi tessuti.

Nel 1298 viene intanto fatto prigioniero in una battaglia navale contro i genovesi a Curzola; è qui che durante la prigionia racconta a Rustichello da Pisa le sue peripezie e i suoi ricordi. Questi li trascrive in francese in una raccolta intitolata Livre des merveilles du monde. Questo libro che narra le meraviglie dei popoli asiatici e le avventure di messer Marco Polo in quelle terre sconosciute dell’Oriente viene successivamente tradotto in varie lingue, e in italiano è intitolato il Milione (titolo derivante dal nomignolo con cui Marco era conosciuto "Marco Emilione"), che per molto tempo è stata la fonte principale di informazioni sull’Asia orientale.

Nel 1324 lascia per sempre questo mondo uno dei più famosi esploratori geografici mai esistiti. Di tutti coloro che hanno mai compiuto viaggi verso lontane terre sconosciute, dopo i Fenici, i Greci, i Romani, i Bizantini nell’alto Medioevo, gli Arabi e i Vichinghi, messer Marco Polo resta tra i nomi più famosi nell’esplorazione geografica del mondo. Sulla sua scia seguiranno poi Vasco da Gama, Cristoforo Colombo, Giovanni Caboto, Amerigo Vespucci e molti altri.







Copyright © 2000 Tutti i diritti riservati. Nicla A. Gargano e Dr. Rachele Longo Lavorato
incisione di Bruno Magliocchetti

Si ringrazia la Facoltà di Arts & Science, Università di Toronto per il gentile finanziamento dell'Infotech Grant